Marco Bocci e Walter Cordopatri di nuovo insieme con un progetto per la SRC Scuola di Recitazione Calabrese

IMG_20190821_223053
Inizia tutto sul Set di
“Calibro 9”, il nuovo film prodotto dalla Minerva Pictures per la regia di Toni D’Angelo, dove l’attore calabrese, Direttore della Scuola di Recitazione della Calabria,Walter Cordopatri si trova a lavorare al fianco di
Marco Bocci. I due, durante i giorni di riprese, hanno avuto modo di approfondire la loro conoscenza ed intessere un bel rapporto di amicizia che li ha portati a parlare anche della SRC, Scuola di Recitazione della Calabria, ideata dallo stesso Cordopatri. Una realtà nata da un sogno: quello di ridare alla Calabria e ai calabresi una vera e propria scuola di recitazione, con un’offerta formativa di altissimo livello, punto di riferimento artistico, sociale e culturale per l’intero Mezzogiorno. Una realtà che giorno dopo giorno raccoglie consensi e si apre a nuove e proficue collaborazioni.Bocci ha raggiunto un grandissimo successo in seguito alle serie TV Romanzo Criminale e Squadra Antimafia ma si è rivelato essere, agli occhi del Direttore della SRC, oltre che il classico“volto noto”, una figura di grande levatura artistica, un professionista con grande esperienza e competenza sia in ambito cinematografico che teatrale, ed è proprio in virtù della grande stima riposta nei suoi confronti che è nata la proposta di collaborazione, colta con entusiasmo e curiosità dallo stesso Bocci, spinto forse anche da una simpatica coincidenza:
Giorgio Colangeli,
Coordinatore Didattico della SRC, sarà infatti tra iprotagonisti di“A Tor Bella Monaca non piove mai”, il suo primo film da regista.Una collaborazione non solo sul set dunque, ma che sarà presto ufficiale, nei termini e nei ruoli,
anche in ambito formativo, all’interno della SRC.
Dopo Giorgio Colangeli, un altro grande nome si affaccia alla Scuola di Recitazione della
Calabria, già in collaborazione ufficiale con ilGiffoni Film Festival e patrocinata dal
Comune di Cittanova.