L’ inciviltà perdura a Tolmezzo, Polizia locale e Guardiecozoofile interverranno

IMG_20200221_133829 IMG_20200221_133817

Lo sgomento di un semplice cittadino che commenta sul social: andate a fare un giro per le strade di Tolmezzo per vedere il degrado”. Il messaggio riferito ai politici locali non è proprio una leggenda metropolitana ma ritrova fondamenta in una strada ben trafficata da automobilisti e pedoni la via Giobatta Morgagni.All’ altezza delle mura che delimitano l’ aria dell’ Ospedale S. Giovanni Abate passando sul marciapiede antistante la strada si nota un cumulo di deiezioni canine quali più recenti e altre abbandonate là da più tempo.Il dubbio che permane  e fa più ribrezzo che quel posto venga utilizzato come un bagno pubblico posto in essere dall’elevata concentrazione di feci.Quanti appelli ancora si dovranno scrivere? La città e’ di tutti bisogna rispettarla perché sul marciapiede ci ritroveremo a passare un giorno all’altro. Forse qualcuno non interessano le buone maniere come se non fosse un problema suo ma del cane. In Friuli Venezia Giulia la normativa regionale di riferimento è la legge 20 del 2012 che prevede una sanzione di 100eu fino ad un massimo di 600eu per l’abbandono delle deiezioni canine sul suolo pubblico. Nel mentre si verificano questi scenari dall’ altra parte della città arrivano segnalazioni di animali d’affezione maltrattati, ora penso siamo sempre pronti a lamentarci quando siamo proprio noi a non voler cambiare atteggiamento.Quindi se le misure risolutive per limitare il fenomeno saranno le sanzioni ben vengano, ognuno faccia il suo dovere da cittadino o si ritroverà a sborsare dei soldi. 

Giuseppe Ierace 

A.i.s.a Guardie Ecozoofile  

Sez. Udine

INNOCENTI” LA SRC IN SCENA

Innocenti
Andrà in scena giovedì 20 Febbraio alle ore 21:00 presso il Teatro “R. Gentile” di Cittanova
Innocenti, il nostro cuore rifiuta il silenzio,
uno studio attoriale liberamente tratto da “Lo stato
d’Assedio” di A. Camus, che avrà come protagonisti gli allievi della MasterClass III della Scuola
di Recitazione della Calabria – Arcangelo Deleo, Elisabetta Licastro, Ilaria Nucera, Domenico Sibio, Federica Sottile, Cecilia Versace – guidati dalla loro Docente, Renata Falcone, in collaborazione con i docenti e gli allievi di MasterClass I, MasterClass II, Medium e Junior.
Uno studio attoriale crudo e diretto che mira a colpire il pubblico in modo particolare e
originale. Scenografie assenti, sei attori in scena dal primo all’ultimo minuto. Una denuncia all’oppressione sociale, culturale e psicologica.
La SRC vuole ricercare nuove forme di drammaturgia e interpretazione, ponendo l’attore al centro della scena e obbligandolo a creare interazioni, situazioni, energia e sinergia. Niente orpelli dunque, per tirare fuori niente altro che l’essenza dell’arte recitativa e gustarne le
molteplici sfumature senza distrazioni.
Innocenti è sperimentazione, è studio, è ricerca,
Innocenti
è recitazione allo stato puro. Un appuntamento da non perdere
UFFICIO STAMPA SRC
SRC – Scuola di Recitazione della Calabria

Una donna dalle mille risorse

IMG-20200214-WA0015

Carmen Alba Caratozzolo, 21enne studentessa universitaria presso la facoltà di lettere moderne di Messina, una persona che vuole  affermarsi non solo nel mondo del lavoro, non si capacità di non avventurarsi e mettersi in gioco in vari contesti.Veramente un modello da seguire. Talento? Fosse solo quello. Credo sia una donna poliedrica che riesce a sviluppare e manifestare con diverse arti le sue potenzialità che superano ogni aspettativa, a renderla ancora più affascinante e anche la sua bellezza che non passa inosservata quando appare nei  vari eventi. Una delle sue doti quella dello scrivere per il quale nutre il maggior interesse la vede testimone del suo primo romanzo “Respirare”. A questo si legano altre arti come il canto, la chitarra,il pianoforte e anche la passerella non si e’fatta aspettare, ultimamente e’ impegnata nello scrivere un secondo libro “Vivere” ma uno pensa come riesce a gestire il tutto ma non è tutto!

La sua corsa contro il tempo  sembra non basti mai, ha fame di cultura cogliendo il meglio di tutto ciò che la circonda condividendolo con i suoi coetanei e non solo, donare quello che resta di positivo in una società scellerata senza arte né parte, però megalomane e propensa al consumismo sfrenato quando ad arricchirsi dovrebbero essere le menti e non i portafogli di pochi.Lei non resta dietro neanche con i sentimenti donna di sani valori e altruista per antonomasia, come accennavo in narrativa  le novità non finiscono mai, collabora anche con Radio 104 touring e ha un progetto in corso. Che dire, un’ instancabile risorsa, anche lei lo ammette che è difficile stargli dietro ma quando ne comprendi il valore allora si che apprezzi ogni singolo e piccolo particolare come un grande puzzle, ogni pezzo è necessario per completare l’opera e vi assicuro che Carmen è sulla buona strada. 

Giuseppe Ierace

 

Walter nel ruolo di Nicola Curtiga debutta nel cast di ” 000 “

Stefano Sollima e Walter Cordopatri

Sarà un debutto internazionale quello di oggi, 14 Febbraio, per la serie kolossal ZeroZeroZero, girata in 3 continenti (America, Europa, Africa), in 5 paesi (Italia, Messico, Marocco, Louisiana e Senegal) e in 6 lingue (inglese, spagnolo, italiano, francese, wolof e arabo). Oltre mille persone di troupe e più di diecimila comparse in 148 giorni di riprese.

Nel Cast, insieme ad Andrea Riseborough, Dane DeHaan, Gabriel Byrne, Harold, Torres, Giuseppe De Domenico, Adriano Chiaramida e Francesco Colella anche il Direttore della Scuola di Recitazione della Calabria, Walter Cordopatri nel ruolo di Nicola Curtiga.

La trama intreccia numerosi personaggi che ruotano attorno a un enorme carico di cocaina, acquistato in Messico dalla ‘ndangheta e spedito, attraverso alcuni intermediari, fino in Italia. Otto episodi per disegnare le rotte globali della merce più distribuita al mondo, paragonabile solo al petrolio secondo Roberto Saviano, “è un mercato talmente grande che se immaginiamo tanti motori pieni di benzina dobbiamo immaginare tanti corpi pieni di cocaina”. Un sipario aperto sui meccanismi che muovono il narcotraffico internazionale, sugli intrecci tra economia legale ed illegale, a cavallo tra Messico, Italia e Stati Uniti.

“Un grande onore – dichiara il Direttore Cordopatri – essere diretto da Stefano Sollima, persona e regista che stimo infinitamente, per me un sogno che si realizza, anche perché il mio più grande punto di riferimento attoriale, Gian Maria Volontè, girò ‘Faccia a Faccia’ con il padre Sergio”.

La serie Sky Original prodotta da Cattleya e Bartlebyfilm, diretta da Stefano Sollima, Janus Metz e Pablo Trapero, tratta dal libro “ZEROZEROZERO” di Roberto Saviano andrà in onda su Sky Atlantic e NOW TV dalle 21.15 (sarà disponibile on demand e con Sky Q satellite anche in 4K HDR).

IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO ON. ANNA LAURA ORRICO IN VISITA ALLA SRC – SCUOLA DI RECITAZIONE DELLA CALABRIA

 

src

La SRC, ideata e diretta da Walter Cordopatri, coordinata da Giorgio Colangeli, patrocinata dal Comune di Cittanova, in collaborazione ufficiale con il Giffoni Film Festival, inizia il suo quarto anno di attività, accogliendo presso il Polo Solidale per la Legalità“F. Vinci” di Cittanova, la visita ufficiale dell’On. Anna Laura Orrico. Un importante momento questo per la SRC, atteso con entusiasmo da allievi, famiglie,docenti   e   collaboratori   tutti.   Un   appuntamento   per   nulla   scontato   che   ha rappresentato   un grande riconoscimento per quella che è ancora di fatto una giovane realtà, ma che mira da sempre a essere un punto di riferimento di altissimo livello per tutto il meridione. La volontà dell’On. Orrico di visitare la Scuola, incontrare i suoi allievi e conoscere di persona questa realtà è stato  motivo di orgoglio e di grande slancio per la SRC, che il Direttore ha accolto così:

Un’occasione unica per tutta la Scuola ospitare un Sottosegretario di Stato!E’ stato emozionante confrontarci e farci conoscere da un così alto rappresentante delle Istituzioni Nazionali, siamo felici, oltretutto, che sia anch’essa calabrese e che conosca bene, quindi,la realtà territoriale in cui operiamo, con fatica e a costo di grandi sacrifici ma visti i risultati  anche con grande soddisfazione.

Per   l’occasione  erano  presenti:   Marco   Cesaro,   portavoce   del   Giffoni   Film  Festival;   ilSindaco,   Francesco   Cosentino,   con   l’Amministrazione   Comunale;   l’On.    Francesco D’Agostino, Consigliere Regionale; rappresentanti delle Forze dell’Ordine, della Diocesi edegli Istituti Scolastici locali.

Uffcio Stampa S.R.C

Carmen Caratozzolo accoglie nel salotto di Kaipos un talento messinese

IMG-20191219-WA0000

Salvatore Minutoli (Messina 5 dicembre del 1994) è un produttore discografico e artista. Precedentemente l’artista si nascondeva dietro lo pseudonimo di “Dj Anibek”,esistente dal 2014, dove la sua musica iniziò ad evolversi nel corso degli anni. All’alba del 2018,Salvatore diede vita ad una etichetta discografica indipendente, intitolata Mexenasrecords, nome derivante dalla città natale del produttore. Una melodia tra un ritmo soave e l’altro più duro. Il suo motto è “Non esiste l’ultima nota perchè l’ultima nota che suona uno strumento è la nota che inizia l’altro.”

Com’è nata la tua passione per la musica?


Sin da piccolo ho avuto questa forte attrazzione per quanta riguarda la musica e il suo mondo.
Il mio genere si espandeva su artisti del campo dei Pink Floyd,uno stile pertanto anni 70/80,da questo poi si è espanso il mio patrimonio musicale.

La tua musica di che genere si tratta?

Non è un genere ben definito. Cerco di spaziare dalla musica classica,elettronica cercando di toccare più punti per unirli poi in una sola traccia. Non mi piace focalizzarmi su una sola categoria di musica,tendo sempre ad allargare questo concetto quanto più posso. Più che reputarmi un artista-produttore, mi ritengo un semplice ragazzo che si affaccia a questo universo infinito che è la musica.

Qual è il messaggio che vuoi far arrivare a chi ascolta le tue tracce?

Un vero e proprio messaggio non c’è, mi piace essere dell’idea che ogni persona che segue il mio percorso discografico si rispecchia in ogni traccia. Questo pensiero oggi si è adattato alle mie emozioni, inquadrando il mio punto di vista trasmettendo successivamente le mie sensazione a chi ascolta.
Parlaci del tuo ultimo album, “una G che porto nel cuore”.
Il 2018 mi ha portato ispirazioni nuove. Dopo l’uscita dell’etichetta discografica Mexenasrecords,ho iniziato comporre la canzone –una g che porto nel cuore-dalla quale poi è nato l’album. Una storia per me molto cara a livello affettivo. Presto potrete trovare disponibile su tutti gli store il nuovo album “Una G che porto nel cuore”.

La tua vita nei prossimi anni…

Non riesco ad avere un concetto diverso da quello attuale o pensare di ritrovarmi su un livello di successo molto elevato. Sicuramente maturerò nel mio campo. Presto potrete trovare disponibile su tutti gli store il nuovo album “Una G che porto nel cuore”.

Carmen Alba Caratozzolo

La scrittrice Carmen Caratozzolo intervista il maestro Paolo Lanza

IMG-20191213-WA0011Il salotto di καιρός ha viaggiato fino a Messina,per incontrare il maestro Paolo Lanza in una delle sue mostre.Precisamente alla galleria d’arte Cavour, l’iconografo bizantino ha allestito con opere inedite la mostra, intitolata “ἄγγελος”. Questo nome che dal greco significa messaggero, angelo, si fa spazio tra le icone realizzate sotto l’attuale periodo dell’avvento. Tutte interamente canoniche, la loro struttura sono dei pezzi di legno comuni, trovati sulle spiagge successivamente dissalate, pulite e pronte per la prima stesura di pittura.

Come dice il maestro:“Un po’ come la metafora sulla nostra vita. Se noi ci lasciassimo rivestire di bellezza,quella stessa bellezza che ci rapporta al divino,anche noi potremmo splendere.”Le opere, sparse in tutta Italia e all’estero, incantano le tante persone che ogni giorno hanno la possibilità di ammirarle.

Gli sguardi, le vicende delle sacre scritture, vengono riportate su ogni pezzo di legno quasi in modo surreale e magico.

La mostra,
è aperta al pubblico dal 10 dicembre al 20, dalle ore 17:00 alle ore 20:00 nella galleria d’arte Cavour di Messina (corso Cavour).

Uno spettacolo agli occhi di chi si lascia sorprendere ancora dall’arte. Leggi tutto “La scrittrice Carmen Caratozzolo intervista il maestro Paolo Lanza”