A.I.S.A Udine apre nuovo reclutamento di volontari

FB_IMG_1567291240016

L’Aisa provinciale di Udine Associazione italiana sicurezza ambientale con decreto di riconoscimento del ministero dell’ambiente e con sede a Cavazzo Carnico comunica il nuovo reclutamento di guardie ecozoofile volontarie che operano nel territorio con un servizio sussidiario alla Polizia Locale, Guardie Forestali, Carabinieri ecc ecc. Per informazioni e iscrizioni tel.  334 231 4382 o  331 540 8722


 

Marco Bocci e Walter Cordopatri di nuovo insieme con un progetto per la SRC Scuola di Recitazione Calabrese

IMG_20190821_223053
Inizia tutto sul Set di
“Calibro 9”, il nuovo film prodotto dalla Minerva Pictures per la regia di Toni D’Angelo, dove l’attore calabrese, Direttore della Scuola di Recitazione della Calabria,Walter Cordopatri si trova a lavorare al fianco di
Marco Bocci. I due, durante i giorni di riprese, hanno avuto modo di approfondire la loro conoscenza ed intessere un bel rapporto di amicizia che li ha portati a parlare anche della SRC, Scuola di Recitazione della Calabria, ideata dallo stesso Cordopatri. Una realtà nata da un sogno: quello di ridare alla Calabria e ai calabresi una vera e propria scuola di recitazione, con un’offerta formativa di altissimo livello, punto di riferimento artistico, sociale e culturale per l’intero Mezzogiorno. Una realtà che giorno dopo giorno raccoglie consensi e si apre a nuove e proficue collaborazioni.Bocci ha raggiunto un grandissimo successo in seguito alle serie TV Romanzo Criminale e Squadra Antimafia ma si è rivelato essere, agli occhi del Direttore della SRC, oltre che il classico“volto noto”, una figura di grande levatura artistica, un professionista con grande esperienza e competenza sia in ambito cinematografico che teatrale, ed è proprio in virtù della grande stima riposta nei suoi confronti che è nata la proposta di collaborazione, colta con entusiasmo e curiosità dallo stesso Bocci, spinto forse anche da una simpatica coincidenza:
Giorgio Colangeli,
Coordinatore Didattico della SRC, sarà infatti tra iprotagonisti di“A Tor Bella Monaca non piove mai”, il suo primo film da regista.Una collaborazione non solo sul set dunque, ma che sarà presto ufficiale, nei termini e nei ruoli,
anche in ambito formativo, all’interno della SRC.
Dopo Giorgio Colangeli, un altro grande nome si affaccia alla Scuola di Recitazione della
Calabria, già in collaborazione ufficiale con ilGiffoni Film Festival e patrocinata dal
Comune di Cittanova.

L’appello della moglie scomparso Claudio Marscia di Paularo

FB_IMG_1565791752657

buongiorno a tutti, devo chiedere un grande favore a tutti: lui è Claudio Marscia mio marito giovedì 8.08.19 alle ore 8.30 di mattina e uscito di casa e non ha fatto più rientro, il cellulare è sempre spento e non abbiamo più notizie di lui…Si è allontanato di casa con la sua macchina una citroen C4 picasso grigio scuro targata CN 610 EL con dei fiocchi rosa entrambi i lati degli specchietti…chiunque lo avvistasse contatti subito le forze dell ordine perfavore.

il Monte Amariana: arrivare in vetta ti trasmette una pace dei sensi

 

IMG_20190815_122840


Da un anno e qualche settimana mi ritrovo per ragioni di lavoro nell’alto Friuli Venezia Giulia precisamente a Tolmezzo capoluogo della rinomata Carnia  con  paesaggi pittoreschi tra i monti che fanno parte delle Prealpi Giulie,i suoi fiumi, i suoi laghi e il resto che rende  un ambiente unico staccato da quel caos delle città metropolitane dove governano le ruote su strada viceversa da queste zone  dove  regna una tranquillità di altri tempi. Arrivando da Udine per l’autostrada A23  o per la strada statale nelle vicinanze di Gemona del Friuli iniziavo a osservare questi monti contornati da boscaglia con delle cime color dolomitico situati là come dei vigilanti al controllo delle valli, una su tutte si ritrova al ridosso del centro abitato di Amaro uno dei luoghi d’accesso al sentiero da dove si prosegue verso la vetta,abitando a Caneva di Tolmezzo quando mi recavo  a lavoro in ospedale attraversavo il ponte che sovrasta il torrente but e da lì lo sguardo ogni volta si perdeva su quella vetta, bellissima  a forma di piramide con quelle nuvole a rasentare la punta dava l’impressione che ci fosse qualcosa di “Sacro”.Quindi acquistato l’indispensabile per far fronte ai sentieri e dei tratti di ferrata cercavo più informazioni possibili per capire se ci fosse stata qualche difficoltà per arrivare in cima. Dopo aver ascoltato una mia amica Carnica Vanessa Miu che di montagna ne sa molto più di me essendo anche istruttrice di sci, attendevo soltanto una giornata più favorevole con il meteo, dato che i temporali estivi non si sono facevano attendere succedendosi di settimana in settimana. Arrivata la mattina del 15 luglio ero in dubbio se salire o no a parte il meteo che nel primo pomeriggio portava dei peggioramenti c’era la mia insicurezza nel fare l’escursione in solitaria, decisi verso le 9:30 di partire, quindi presi lo zaino e la macchina arrivato al parcheggio che si trova su gli 800 m a ridosso della montagna iniziai la mia risalita tra i vari sentieri, più salivi e più lo spettacolo diventava suggestivo, a parte lo scroscio di qualche pietra che cadeva lungo il sentiero e il richiamo di qualche rapace ti ritrovavi immerso tra bosco e roccia che bellezza!! I primi sintomi arrivavano con un leggero mal di testa e di stanchezza dovuto al’altitudine e quando mi ritrovai sulla roccia nuda a risalire con le braccia distese sul cavo d’acciaio, dopo 2 ore di cammino la cima era quasi davanti, terminando il decimo tratto di ferrata a distanza intravidi la madonnina dando un bel sospiro di sollievo, per il resto era solo sdraiarsi e ammirare tutte le montagne attorno con il lago di Cavazzo incastonato in quella valle, un esperienza da rifare almeno in compagnia.

GIUSEPPE IERACE

Nulla è più dolce d’amore” in scena ieri sera presso il Tempio Marasà di Locri lo spettacolo della SRC dedicato a Nosside

Nulla è più dolce d'amore
Uno scenario a dir poco suggestivo quello del Tempio Marasà, all’interno del Parco Archeologico Nazionale di Locri. Una terra che parla da sè, una location che non ha bisogno di palcoscenici e scenografie, che è teatro essa stessa, da secoli, di storia, arte, cultura. E i ragazzi della Scuola di Recitazione della Calabria, sotto la regia dell’autrice, Daniela Marra, hanno saputo cogliere il
significato profondo della storia e dei luoghi, portando in scena un’opera che ha voluto essere un omaggio a Nosside si, ma non solo. “Nulla è più dolce d’amore” parla di poesia, di appartenenza, di identità, parla di un universo femminile che già in età ellenistica si imponeva con una forza
dirompente. Lo spettacolo, a cura dell’Associazione Prosopon e della SRC, Scuola di Recitazione della Calabria,
ideata e diretta da Walter Cordopatri, Coordinata da Giorgio Colangeli, patrocinata dal comune di Cittanova e dal Giffoni Film Festival, è stato l’ultimo tassello di un progetto molto più ampio,
cofinanziato dalla Regione Calabria, che ha avuto come obiettivo la valorizzazione del sistema dei beni culturali e la qualificazione e rafforzamento dell’attuale offerta culturale presente in Calabria. A tal fine
il biglietto di ingresso includeva, in collaborazione con il Club di Territorio di Reggio Calabria del T.C.I.,
la visita guidata al sito archeologico e un contributo al sito archeologico stesso.
Un successo indiscusso portato a casa con orgoglio da tutto lo staff SRC.
In scena Annalisa Schiavone, Caterina Filardo e Domiziana Sapone – diplomate SRC – e gli allievi Cecilia
Versace, Federica Sottile, Arcangelo Deleo, Fabio Taca, Sergio Nicolaci, Vincenzo Petullà. Voice over
Mario Parlagreco. Assistente Regia Santo Nicito.
Scenografie di Nicola Dardano e Porzia De Crea; costumi di Porzia De Crea, Eurema Pentimalli, Enza
Rocchitelli; foto Laura Bova; video Davide Carbone e Giovanni Martino.
Le attività della SRC continuano senza sosta con un tour che la vedrà presente tra le piazze e i comuni della Regione Calabria con performances e stand informativi al fine di promuovere il nuovo anno
accademico. Già da qualche giorno è infatti possibile, attraverso il sito internet ufficiale, iscriversi ai
laboratori pomeridiani che partiranno a settembre o prenotare la propria audizione per essere ammessi alla MasterClass, percorso accademico triennale unico sul territorio regionale.

Walter Cordopatri con Marco Bocci il cinema d’azione “Calibro 9″sara’ solo un successo

FB_IMG_1564524152910

A tenere alto l’interesse sul grande schermo c’è  un Cast tutto d’eccezione Marco Bocci, Ksenia Rappoport, Michele Placido, Alessio Boni e Barbara Bouchet con nove settimane di riprese tra la Calabria, Milano, Roma e Anversa in Belgio.Le riprese del film “Calibro 9”sono iniziate il 24 maggio proprio in terra Calabra, il nuovo film di Toni D’Angelo, regista del film noir “Falchi”. Ancora a dare vivacità come interprete di un ruolo forte e dinamico che lo vede a fianco al mitico Marco Bocci è il nostro beniamino Walter Cordopatri l’attore calabrese che e’ stato già presente con quest’ ultimo nel film girato anche in Calabria e andato in onda l’autunno scorso “Solo 2”. Gli impegni non mancano e la voglia di fare non si placa, Walter è presente anche in un’ altra serie televisiva “000” che nel 2020 andrà in onda e sarà presentata al “Festival di Venezia”. Con questa pellicola di “Calibro 9” si ritrova a partecipare per la prima volta in un film d’azione  con la Minerva production e il regista Tony D’Angelo ma non finisce qua il suo operato perché mentre lui è impegnato con le riprese che lo vedono presente sul set dai primi di luglio fino il 2 di agosto il telefono squilla in continuazione, e’ la Scuola di Recitazione Calabrese che chiama; della quale è direttore e ideatore.Ormai rinomata  da qualche anno la presenza meritatissima  al Festival di Giffoni altra tappa obbligatoria dove è riuscito a portare insieme ai suoi collaboratori il nome della Calabria intera molto in alto.Alla domanda come sta andando il tuo percorso professionale ?

Walter risponde che si reputa molto fortunato tante sono state le soddisfazioni che dal 2017 ad oggi ha avuto sia con la scuola sia con la propria figura da attore, un onore poter lavorare con il Bocci che a suo avviso è un ottimo artista con i piedi per terra, umile e professionale nel suo lavoro seguito da una troupe magnifica dove si scherza e si lavora, un’ armonia che serve  a smorzare molte volte quella tensione fatta di stanchezza dopo molte ore di riprese.Che dire è un sogno!!! I sogni se ci credi a volte diventano pura realtà basta provarci con un po di fortuna si arriva lontano.Infine Walter vuole ringraziare tutta la produzione insieme a tutti gli attori presenti con me sottoscritto, si auspica che il film venga apprezzato quando sarà disponibile nelle sale cinematografiche.Inoltre anticipa anche per la prossima stagione un progetto teatrale del quale ancora non si sanno i particolari ma ben presto sarà d’aggiungere alla lista degli eventi.

GIUSEPPE IERACE

 

 

Scomparso da una settimana un venticinquenne di Bisignano

FB_IMG_1563547416444Da circa una settimana il giovane di 25 anni Luigi Fumarola ha fatto perdere le tracce da Bisignano (Cosenza). Le forze dell’ordine, subito allertate, stanno indagando. Luigi ha 25 anni ed è alto 1,67. L’ultima volta è stato visto dal padre in un bar del centro commerciale “Il Castello” proprio a Bisignano.

Luigi al momento della scomparsa indossava una maglietta blu, un paio di pantaloncini e un paio di scarpe da tennis rosse. Chiunque dovesse avvistarlo può contattare la famiglia che è alla ricerca del figlio, contattando i seguenti numeri 3791806268 e 3917735157 (numero con whatsapp).

 

Dalla corsia alla pista senza perderci di vista

IMG_20190619_233257Non è un spot, una trovata pubblicitaria o l’osannare uno stato di solo apparenza. E’solo un segno di rispetto e fraterna appartenenza. Al momento ci troviamo lontani dai nostri luoghi in cui siamo nati, vissuti e cresciuti chi dalla Sicilia, Calabria, Campania, Puglia Lazio con la nostra Carnica d’eccezione Sabrina  abbiamo un obiettivo comune il lavoro che ci porta ad avere una dignità e la possibilità di poter vivere in una società alquanto selettiva. La Carnia nell’alto Friuli Venezia Giulia ci ospita tutti come una grande famiglia adottati in tempi diversi svolgiamo non credo solo un lavoro ma una missione.Ognuno arriva con le proprie idee con il suo bagaglio culturale con il suo voler fare ma si sa quando ti ritrovi in un luogo diverso le incognite sono tante, ecco che da la inizi a conoscere persone  nuove che saranno tuoi colleghi con le proprie storie, diverse ma simili alla tua. I giorni passano, i turni si ripetono e vedi che ti ritrovi ad avere molte cose in comune. Quando il lavoro volge al termine ti spogli dalla divisa e indossi quell’ abito che ti contraddistingue, non è di certo la marca o il modello perché ormai è rimasto solo quello, l’ implacabile corsa dell’apparire, assenti sicuramente quando c’è qualcosa importante da fare o dire. Invece il nostro è diventato  come una sorta di“Modusoperandi”, quella complicità genuina che non dovrà mai mancare perché sarà l’ amore e il rispetto a dover primeggiare. Ci prefissiamo una meta notturna Trieste, Udine, San Daniele o Buja dopo aver cenato nell’allegria e il calore che riusciamo a sprigionare l’ultimo tocco è quello di ballare.Concludo ribadendo questo concetto “Dalla corsia alla pista nella semplicità mai perdendosi di vista”.Quale risorsa migliore che ti sprona ad andare avanti pensando che in un mondo in subbuglio ancora rimane qualcosa di buono.

Giuseppe Ierace

Leggi tutto “Dalla corsia alla pista senza perderci di vista”

Il direttore artistico della SRC a Cittanova parte con il suo team con il teatro all’aperto

FB_IMG_1562250651090

Nelle giornate del 27 e 30 Giugno, a partire dalle 19 e fino alle 23 gli spazi interni ed esterni del Polo Solidale si sono animati da una folla di oltre 400 persone, tra amici, parenti, conoscenti, curiosi. Gli allievi della Scuola di Recitazione della Calabria, ideata e diretta da Walter Cordopatri, Coordinata da Giorgio Colangeli e patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Cittanova, hanno avuto modo di portare fuori dalle aule il lavoro svolto in questi sei mesi di attività riscuotendo un grande successo tra tutti i presenti.
Giovedì 27 hanno aperto i piccoli allievi del Lab: BabyClass (5-7 anni) e ChildClass (7 -10 anni), con delle performances di recitazionecanto e danza, seguite dai docenti: Renata FalconeSara CannavòDaniela D’agostinoChiara Tomaselli e Giovanni Gangemi; successivamente, i piccoli hanno dato spazio alla classe madre della SRC: la MasterClass, percorso accademico della durata di 3 anni. I ragazzi del primo anno hanno intrattenuto e coinvolto attivamente il pubblico con una divertentissima lezione aperta, diretta dal docente Lorenzo Praticò; la MasterClass II ha messo in scena invece, su idea di Dimi de Delphes, alcuni monologhi tratti da “Esercizi di stile” di Raymond Queneau (trad. di Umberto Eco), sapientemente intrecciati dalla maestria del docente di clownerie, Santo Nicito, responsabile dei progetti artistici della SRC, e del Direttore Walter Cordopatri.
Domenica 30 è stata la volta delle restanti classi del Lab: la dimostrazione della JuniorClass I ha trattato i temi attualissimi dell’inquinamento e del riciclo, la JuniorClass II l’altrettanto attuale tema del bullismo. I ragazzi, di età compresa tra gli 11 e i 14 anni, diretti dai loro docenti di Recitazione (D’agostino), Clownerie (Nicito), Canto (Tomaselli) e Danza (Gangemi) hanno saputo emozionare e far riflettere. La serata è proseguita con la dimostrazione della OverClass (corso serale) sotto la regia di Mario Parlagreco e Santo Nicito, e portata a conclusione dalla dimostrazione della MediumClass (15 – 18 anni), docente di recitazione Lorenzo Praticò, regia di Santo Nicito.
Ha chiuso la serata l’intervento del Direttore, Walter Cordopatri, che ha voluto illustrare brevemente le novità in arrivo e i prossimi appuntamenti targati SRC:
È in programma infatti per il prossimo weekend (5-6-7 Luglio) il Workshop di Recitazione con Francesco De Vito, artista di fama internazionale, attore in The Passion of the Christ di Mel Gibson, La Tigre e la Neve di Roberto Benigni, I Borgia di Metin Huseyin e Christoph Schrewe, che ha lavorato, tra gli altri, con artisti del calibro di Woody Allen, Rob Marshall, Ridley Scott.
Il Direttore ha colto l’occasione per annunciare che sarà attivo a partire da settembre il Servizio Navetta da e per la Stazione Ferroviaria di Gioia Tauro, con fermate intermedie lungo tutto l’asse Gioia Tauro – Cittanova, un ulteriore tassello a servizio dei giovani del territorio che da Settembre avranno modo di raggiungere più agevolmente la sede della SRC anche in orari serali, di norma sprovvisti di servizio pubblico.
Si è dato infine appuntamento con le prossime Audizioni per l’ammissione alla MasterClass – corso di formazione professionale a.a. 2020/2022, dedicato ai ragazzi d’età compresa tra i 19 e i 27 anni – che si terranno ogni sabato di settembre, ottobre e novembre presso i locali del Polo Solidale per la Legalità “F. Vinci” di Cittanova, e annunciato l’apertura delle Iscrizioni ai Lab – percorsi laboratoriali annuali suddivisi in 5 classi capaci di abbracciare tutte le fasce d’età – attive sul sito internet www.scuolarecitazionecalabria.org a partire dal 1 agosto 2019